XXVII DOMENICA DEL T.O. ANNO A – 08 OTTOBRE 2023

PRIMA LETTURA
Dal libro del profeta Isaia 5, 1-7

Voglio cantare una storia: è il canto di un amico e della sua vigna. Il mio amico aveva una vigna su una fertile collina. L´aveva vangata e ripulita dai sassi; vi aveva piantato viti scelte, vi aveva costruito una torretta di guardia e scavato un pressoio per pigiare l´uva. Sperava che facesse bei grappoli, ma la vigna produsse solo uva selvatica. Allora disse il mio amico: “Abitanti di Gerusalemme e di Giuda,
fate da arbitri tra me e la mia vigna: potevo fare di piú per la mia vigna? Perché essa mi ha dato solo uva selvatica e non l´uva buona che io mi aspettavo? Ecco quel che farò alla mia vigna: le toglierò la siepe
d´intorno, abbatterò il muro di cinta, la farò diventare un pascolo, un ritrovo per animali selvatici.
 La ridurrò terreno incolto: nessuno verrà più, né a zappare né a potare, vi cresceranno soltanto rovi e spine. Dirò alle nuvole di non darle la pioggia“. nche il Signore dell´universo ha una vigna.
Questa piantagione da lui preferita é il popolo di Giuda, sei tu. Dio si aspettava giustizia e vi trovò invece assassini e violenze, chiedeva fedeltà e udì solamente tradimenti e grida degli sfruttati.

SALMO RESPONSORIALE (Salmo 79)
Rit.: La vigna del Signore è la casa d’Israele.

Hai sradicato una vite dall’Egitto,
hai scacciato le genti e l’hai trapiantata.
Ha esteso i suoi tralci fino al mare,
arrivavano al fiume i suoi germogli. Rit.

Perché hai aperto brecce nella sua cinta
e ne fa vendemmia ogni passante?
La devasta il cinghiale del bosco
e vi pascolano le bestie della campagna. Rit.

Dio degli eserciti, ritorna!
Guarda dal cielo e vedi
e visita questa vigna,
proteggi quello che la tua destra ha piantato,
il figlio dell’uomo che per te hai reso forte.Rit.

Da te mai più ci allontaneremo,
facci rivivere e noi invocheremo il tuo nome.
Signore, Dio degli eserciti, fa’ che ritorniamo,
fa’ splendere il tuo volto e noi saremo salvi. Rit.

SECONDA LETTURA
Dalla lettera di san Paolo apostolo ai Filippési 4, 6-9

Carissimi, siate sempre lieti perché appartenete al Signore. Lo ripeto, siate sempre lieti. Tutti vedano la vostra bontà. Il Signore é vicino. Non angustiatevi di nulla, ma rivolgetevi a Dio, chiedetegli con insistenza ció di cui avete bisogno e ringraziatelo. E la pace di Dio che é più grande di quanto si possa immaginare,
terrá i vostri cuori e i vostri pensieri uniti a Cristo Gesù. Infine, prendete in considerazione tutto quello che é vero, buono, giusto, puro, degno di essere amato e onorato; quello che viene dalla virtù é degno di lode. Mettete in pratica quello che avete imparato, ricevuto, udito e visto in me. E Dio, che dá la pace, sarà con voi.

VANGELO

Dal vangelo secondo Matteo 21,33-43

Gesù disse: “Ascoltate un´altra parabola: C´era un proprietario che piantò una vigna, la circondò con una siepe, scavò una buca per il torchio dell´uva e costruì una torretta di guardia; poi affittò la vigna
ad alcuni vignaioli e andò lontano. Quando fu vicino il tempo della vendemmia, mandò dai vignaioli i suoi servi per ritirare il suo raccolto. Ma quei vignaioli presero i suoi servi, e uno lo bastonarono, un altro
lo uccisero, un altro lo colpirono con le pietre. Il padrone mandò di nuovo altri servi più numerosi dei primi, ma quei vignaioli li trattarono allo stesso modo. Alla fine mandò suo figlio, pensando: <Avranno
rispetto di mio figlio>. Ma i vignaioli, vedendo il figlio, dissero tra loro: <Ecco, costui  sarà un giorno il padrone della vigna. Coraggio, uccidiamolo e l´ eredità l´ avremo noi>, così lo presero, lo gettarono fuori della vigna e lo uccisero“.
A questo punto Gesù domandò: <Quando verrà il padrone della vigna, che cosa fará a quei vignaioli>?  Risposero i presenti: <ucciderà senza pietà quegli uomini malvagi e darà in affitto la vigna ad altri vignaioli che, alla stagione giusta, gli consegneranno i frutti>. Disse Gesù: <Non avete mai letto quel che dice la Bibbia? La pietra che i costruttori hanno rifiutato é diventata la pietra più importante. Questo é opera del Signore ed é una meraviglia per i nostri occhi. Per questo vi assicuro che il regno di Dio sarà tolto a voi e sarà dato a gente che ne produca i frutti>.

PREGHIERA DEI FEDELI

C: Dio ci ha preparati un posto nel banchetto dei cieli. Rivolgiamoci a Lui con gioia.

L: Preghiamo insieme e diciamo:
A: Venga il tuo regno, Signore.

  • Per la santa Chiesa di Dio: perché sia come una vigna che reca molti frutti, e sappia attendere con fiducia il ritorno di Cristo, preghiamo:
  • Per noi cristiani: perché innestati in Cristo, vera vite, sappiamo vivere meglio il Vangelo e realizzare cosí opere di bene e di salvezza a vantaggio di tutti, preghiamo:
  • Per i nostri fratelli in diálisi, perché il Signore doni loro conforto e a tutti noi una sincera condivisione del loro soffrire e del loro sperare nel trapianto di rene per un ritorno ad una vita normale, preghiamo:
  • Per tutti i poveri, gli ammalati e i sofferenti a causa della guerra, della violenza e delle malattie, perché non siano abbandonati e lasciati soli, ma vengano aiutati e sostenuti dalla nostra carità cristiana, preghiamo:

C: Padre, ascolta, le nostre preghiere e infondi nei nostri cuori la  forza del tuo Amore, perché nella nostra vita di ogni giorno portiamo frutti abbondanti di verità, di giustizia e di pace. Per Cristo nostro Signore.

A: Amen.

Calendario Eventi

loader-image
Singen (Hohentwiel), DE
20:47, 17 Aprile 2024
temperature icon 5°C
pioggia leggera
Humidity 66 %
Wind Gust: 19 Km/h
loader-image
Villingen, DE
20:47, 17 Aprile 2024
temperature icon 2°C
cielo coperto
Humidity 96 %
Wind Gust: 10 Km/h