XXVIII DOMENICA DEL T.O. ANNO A – 15 OTTOBRE 2023

PRIMA LETTURA
Dal   libro del profeta Isaia
25, 6-10

Sul monte Sion, il Signore dell´universo preparerá per tutte le nazioni del mondo un pranzo nuziale
abbondante di vivande e di vini pregiati. All´improvviso fará sparire su questa montagna il velo
che copriva tutti i popoli. Il Signore eliminerá la morte per sempre! Asciugherá le lacrime dal volto di ognuno e libererá il suo popolo dalle umiliazioni che ha sofferto in tutto il mondo. Il Signore ha parlato! Quando questo accadrá, ciascuno dirá: „Egli é il nostro Dio! Abbiamo riposto in lui la nostra fiducia, ci ha liberati. Egli é il Signore! Abbiamo riposto in lui la nostra fiducia, ora siamo felici e gioiosi perché ci ha salvati“.

SALMO RESPONSORIALE (Sal 22)
Rit.: Abiterò per sempre nella casa del Signore.

Il Signore è il mio pastore: non manco di nulla.
Su pascoli erbosi mi fa riposare,
ad acque tranquille mi conduce.
Mi guida per il giusto cammino, a motivo del suo nome. Rit.

Anche se vado per una valle oscura,
non temo alcun male, perché tu sei con me.
Il tuo bastone e il tuo vincastro mi danno sicurezza. Rit.

Davanti a me tu prepari una mensa
sotto gli occhi dei miei nemici.
Ungi di olio il mio capo; il mio calice trabocca. Rit.

Sì, bontà e fedeltà mi saranno compagne
tutti i giorni della mia vita,
abiterò ancora nella casa del Signore per lunghi giorni. Rit.

SECONDA LETTURA

Dalla lettera di san Paolo apostolo ai Filippési 4,12 -14.19-20


Miei cari, so essere povero e so essere ricco. Ho imparato a vivere in qualsiasi condizione: a essere sazio e ad avere fame, a trovarmi nell´abbondanza e a sopportare la miseria. Posso far fronte a tutte le difficoltà, perché Cristo me ne dá la forza. Avete fatto bene, comunque, a dimostrarmi la vostra solidarietà
nella difficile circostanza in cui mi trovo. Il Dio che io ho l‘onore di servire, vi darà generosamente tutto quel che vi occorre. Per mezzo di Gesú Cristo vi fará partecipare alla sua gloria. A Dio nostro Padre sia gloria sempre. Amen.                 

VANGELO

Dal vangelo secondo Matteo 22,1-14

Gesù cominciò a parlare servendosi di parabole. Disse a quelli che lo ascoltavano: “Il regno di Dio é così. Un re preparò un grande pranzo per le nozze di suo figlio. Egli mandò i suoi servi a chiamare gli invitati, ma quelli non volevano venire. Allora mandò altri servi con quest´ordine: Dite agli invitati: <Ecco, ho preparato il mio pranzo, i miei animali ingrassati sono stati ammazzati e tutto é pronto. Venite alla festa! Ma gli invitati non vollero e cominciarono a trovare la scusa che non avevano tempo. Andarono, invece, a curare i loro affari: alcuni nei campi, altri ai loro commerci. Altri addirittura, presero i servi del re, li maltrattarono e li uccisero. Allora il re si sdegnò: mandò il suo esercito, fece morire quegli assassini e incendiò la loro città. Poi disse ai suoi servi: <Il pranzo é pronto ma gli invitati non erano degni di venire. Perció, andate per le strade e invitate al pranzo tutti quelli che trovate>. I servi uscirono nelle strade e radunarono tutti quelli che trovarono, buoni e cattivi: cosí la sala del banchetto fu piena. Quando il re andó nella sala per vedere gli invitati, vide un tale che non era vestito con l´abito di nozze. Gli disse: „Amico, come mai sei entrato qui senza avere l´abito di nozze?“.
Quello non rispose nulla. Allora il re ordinó ai servitori: “Legatelo mani e piedi e gettatelo fuori, nelle tenebre. Là piangerá come un disperato“.
Poi Gesú aggiunse: “Perché molti sono chiamati al regno di Dio, ma pochi vi sono ammessi“.

PREGHIERA DEI FEDELI

C: Il Signore Gesú é il principio della creazione nuova: in lui ogni uomo si apre alla fiducia e alla speranza. Con questo spirito rivolgiamo al Padre la nostra preghiera:

L: Preghiamo insieme e diciamo:
A: Ascoltaci, o Signore.

  • Perché ad ogni famiglia sia offerta una casa, nella quale vivere; perché su nessuna tavola venga a mancare il cibo quotidiano, preghiamo:

  • Perché coloro che determinano la politica mondiale, superando gli egoismi e la pazza corsa agli armamenti, siano attenti ai problemi reali della fame, del lavoro, della sofferenza, preghiamo:

  • Perché tutti i credenti che alla domenica partecipano alla Santa Messa, celebrando l´Eucaristia, si presentino a Dio e alla Chiesa indossando la „veste nuziale“, cioé la buona volontá a vivere secondo la parola di Dio, preghiamo:

  • Perché tutti noi che formiamo questa comunitá, radunata attorno all‘altare del Signore, da questo incontro di fede e di preghiera otteniamo fiducia e coraggio nell´amare e nel perdonare, preghiamo:

C: O Signore Gesú, tu hai detto: “Molti sono chiamati, ma pochi gli eletti“, fa´che tutti noi dopo aver compiuto fedelmente il nostro dovere, possiamo ritrovarci al banchetto dei cieli, dove tu ci attendi, con il Padre e lo Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli.
A: Amen.

Calendario Eventi

Singen (Hohentwiel), DE
8 Dicembre 2023
3°C
cielo coperto
Villingen, DE
8 Dicembre 2023
3°C
cielo coperto