III DOMENICA DI AVVENTO ANNO B – 17 DICEMBRE 2023

PRIMA LETTURA
Dal libro del profeta Isaìa 61,1-2.10-11

Dio, il Signore, ha mandato il suo Spirito su di me; egli mi ha scelto per portare il lieto messaggio ai poveri, per curare chi ha il cuore spezzato, per proclamare la liberazione ai deportati, la scarcerazione ai prigionieri. Mi ha mandato ad annunziare il tempo nel quale il Signore sarà favorevole al suo popolo e si vendicherà dei suoi nemici. Mi ha mandato a confortare quelli che soffrono. Esulto di gioia con tutta l´anima mia per quel che il Signore, mio Dio, ha fatto: mi ha vestito con la sua salvezza, la sua giustizia mi copre come un mantello. Sono felice come uno sposo quando si mette il turbante di nozze, come una sposa quando si adorna di gioielli. Come la terra fa nascere i germogli e il giardino  fa germogliare i suoi semi, così Dio, il Signore, farà sbocciare la giustizia e la lode davanti a tutte le nazioni.

SALMO RESPONSORIALE

Rit: La mia anima esulta nel mio Dio.

L’anima mia magnifica il Signore
e il mio Spirito esulta in Dio, mio Salvatore,
perché ha guardato l’umiltà della sua serva.
D’ora in poi tutte le generazioni mi chiameranno beata. Rit.

Grandi cose ha fatto per me l’Onnipotente
e Santo è il suo nome;
di generazione in generazione la sua misericordia
per quelli che lo temono. Rit.

Ha ricolmato di beni gli affamati,
ha rimandato i ricchi a mani vuote.
Ha soccorso Israele, suo servo,
ricordandosi della sua misericordia. Rit.

SECONDA LETTURA
Dalla prima lettera di San Paolo apostolo ai Tessalonicèsi 5,16-24

Siate sempre contenti. Pregate continuamente, e in ogni circostanza ringraziate il Signore. Dio vuole che voi facciate così, vivendo uniti a Gesù Cristo. Non ostacolate l´azione dello Spirito Santo. Non disprezzate chi profetizza: esaminate ogni cosa e tenete ciò che è buono. State lontani da ogni specie di male. Dio, che dona la pace, vi faccia essere completamente degni di lui e custodisca tutta la vostra persona, spirito, anima e corpo, senza macchia, fino al giorno in cui verrà il Signore nostro Gesù Cristo. Potete fidarvi di Dio: egli vi ha chiamati e farà tutto questo.

VANGELO
Dal vangelo  secondo Giovanni 1,6-8.19-28

Dio mandò un uomo: si chiamava Giovanni. Egli venne come testimone della luce, perché tutti gli uomini, ascoltandolo, credessero nella luce. Non era lui la luce: Giovanni era un testimone della luce. Questa fu la testimonianza di Giovanni. Le autorità ebraiche avevano mandato da  Gerusalemme sacerdoti e addetti al culto del tempio, per interrogarlo. Volevano sapere chi era. Giovanni dichiarò senza esitazione: „Io non sono il Messia“. Essi gli chiesero: „Chi sei allora, sei forse Elia?“. Ma Giovanni disse: „No non sono Elia“. Quelli insistettero: „Sei il profeta?“. Giovanni rispose: „No“. Alla fine gli chiesero: „Chi sei, dunque? Perché noi dobbiamo riferire qualcosa a quelli che ci hanno mandati. Cosa dici di te stesso?“. Allora Giovanni disse: „Io sono la voce di uno che grida nel deserto: spianate la strada per il Signore. Così ha detto il profeta Isaía“. Quelli che interrogavano Giovanni appartenevano al gruppo dei farisei. Gli domandarono ancora: „Se non sei il Messia, né Elia, né il profeta, perché battezzi la gente?“. Giovanni rispose: „Io battezzo con acqua. Ma in mezzo a voi c´è uno che voi non conoscete. Egli viene dopo di me, ma io non sono degno neanche di sciogliere i lacci dei suoi sandali“. Questo accadeva vicino al villaggio di Betania, al di là del fiume Giordano, dove Giovanni battezzava.


PREGHIERA DEI FEDELI

C: Il Signore viene a salvarci e a costruire il suo regno. Chiediamo un segno della sua potenza e della sua misericordia.

L: Preghiamo insieme e diciamo:
A: Compi le nostre speranze, Signore.

Per la santa Chiesa, perché riscopra e viva il Natale, inizio dell´anno della misericordia del Signore,
nell´attesa della sua venuta gloriosa, preghiamo:

Per quanti cercano un posto nella vita e nella società, perché ad ognuno sia data la possibilità di attuare la propria vocazione personale e sociale, preghiamo:

Per questa comunità, perché ascolti la voce del Battista e così rinnovi la fede in Gesù, la luce del mondo, preghiamo:

Per noi qui presenti, ormai vicini alle feste natalizie, perché da Maria, madre di Dio e della Chiesa, impariamo le virtù che distinguono la vita del cristiano, come la gioia, la lode e il ringraziamento,  preghiamo:

C: O Dio, che sei il liberatore dei poveri, vieni incontro alle speranze di quanti ti cercano con cuore sincero, e dona a tutti i tuoi figli, di esultare nello spirito per la venuta del Salvatore. Per Cristo nostro Signore.
A: Amen.

Calendario Eventi

Singen (Hohentwiel), DE
9 Dicembre 2023
3°C
cielo coperto
Villingen, DE
9 Dicembre 2023
3°C
cielo coperto