V Domenica del T.O. Anno B – 04 Febbraio 2024

PRIMA LETTURA
Dal libro di Giobbe 7,1-4.6-7

“I giorni dell’uomo sulla terra sono un tormento, sono giorni di duro lavoro. Il bracciante stanco sospira il tramonto, l’operaio aspetta la sua paga, i miei giorni invece trascorrono vuoti, passo le notti insonni per la sofferenza. Quando mi corico non vedo l’ora di alzarmi, le notti sono lunghe e io mi agito fino all’alba. I miei giorni scorrono veloci e svaniscono senza speranza. Ricordati, Signore: la mia vita passa come il vento, non tornerò più a essere quello di prima“.

SALMO RESPONSORIALE Sal. 146

Rit.: Risanaci, Signore, Dio della vita.

È bello cantare inni al nostro Dio,
è dolce innalzare la lode.
Il Signore ricostruisce Gerusalemme,
raduna i dispersi d’Israele. Rit.

Risana i cuori affranti
e fascia le loro ferite.
Egli conta il numero delle stelle
e chiama ciascuna per nome. Rit.

Grande è il Signore nostro,
grande nella sua potenza;
la sua sapienza non si può calcolare.
Il Signore sostiene i poveri,
ma abbassa fino a terra i malvagi. Rit.


SECONDA LETTURA
Dalla prima lettera di San Paolo apostolo ai Corìnzi 9,16-19.22-23

Per quelli che annunziano il vangelo, il Signore ha stabilito che hanno  il diritto di vivere di questo lavoro. Io però non ho mai fatto uso di questo diritto. E non vi scrivo per pretenderlo ora. Piuttosto preferisco morire! Nessuno potrà togliermi questo vanto. Infatti non posso vantarmi di annunziare la parola del Signore. Non posso farne a meno, e guai a me se non annunzio Cristo. Se avessi deciso di annunziarla di mia spontanea volontà, sarebbe giusto che ricevessi una paga. Ma poichè mi è stato imposto di farlo, compio semplicemente il mio dovere. Quale sarà dunque la mia ricompensa? La soddisfazione di annunziare Cristo gratuitamente, senza usare quei diritti che la predicazione del vangelo mi darebbe. Io sono libero. Non sono schiavo di nessuno. Tuttavia mi sono fatto schiavo di tutti, per portare a Cristo il più gran numero possibile di persone. Con i deboli nella fede, vivo come se anch’io fossi debole, per condurli a Cristo. Cerco di adattarmi a tutti per salvarne a ogni costo alcuni. Tutto questo lo faccio per il vangelo, e per ricevere anch’io insieme con gli altri ciò che esso promette.

VANGELO
Dal vangelo secondo Marco 1,29-39

Subito dopo, uscirono dalla sinagoga e andarono a casa di Simone e di Andrea, insieme con Giacomo e Giovanni. La suocera di Simone era a letto con la febbre. Appena entrati, parlarono di lei a Gesù. Egli si avvicinò alla donna, la prese per mano e la fece alzare. La febbre sparì ed essa si mise a servirli. Verso sera dopo il tramonto del sole, la gente portò a Gesù tutti quelli che erano malati e posseduti dal demonio. Tutti gli abitanti della città si erano radunati davanti alla porta della casa. Gesù guarì molti di loro che soffrivano di malattie diverse e scacciò molti demoni. E poichè i demoni sapevano chi era Gesù, egli non li lasciava parlare. Il giorno dopo Gesù si alzò molto presto, quando ancora era notte fonda, e uscì fuori. Se ne andò in un luogo isolato, e là si mise a pregare. Ma Simone e  i suoi compagni si misero a cercarlo, e quando lo trovarono gli dissero: “Tutti ti cercano!“. Gesù rispose: “Andiamo da un’altra parte, nei villaggi vicini, perché voglio portare il mio messaggio anche là. Per questo infatti ho lasciato Cafàrnao“. Viaggiò così per tutta la Galilea predicando nelle sinagoghe e scacciando i demoni.

PREGHIERA DEI FEDELI

C: La vita dell’uomo sulla terra è fatta di gioie e di dolori, di sorrisi e di pianti; eppure noi siamo alla ricerca di una felicità senza ombre, di un amore senza delusioni. La nostra preghiera si rivolge al Padre di tutti, per chiedere conforto e benedizione.

L: Preghiamo insieme e diciamo:
A: Ascoltaci, o Signore.

· Per la santa Chiesa di Dio: sia sulla terra agli occhi di tutti, il segno dell’amore e della misericordia di Gesù, vincitore del male e della morte, preghiamo:

· Per coloro che soffrono nel corpo e nello spirito: uniscano le loro sofferenze a quelle di Cristo in croce, e abbiano fiducia nel Cristo risorto, preghiamo:

· Per  gli uomini della scienza e della tecnica: adoperino le loro energie per la costruzione di un mondo nuovo, più giusto e più bello, preghiamo:

· Per coloro che prestano la loro opera negli ospedali e nelle case di cura: siano, come Gesù, compassionevoli e pieni di misericordia; passino tra chi soffre facendo del bene, preghiamo:

C: O Signore Gesù, quando camminavi sulle nostre strade, le folle ti correvano intorno per ascoltare la tua parola e per essere liberati dai mali. Concedi alla tua Chiesa di continuare la tua missione fra i poveri e i sofferenti. Per Cristo nostro Signore.  
A: Amen.

Calendario Eventi

loader-image
Singen (Hohentwiel), DE
10:45, 28 Febbraio 2024
temperature icon 7°C
cielo coperto
Humidity 73 %
Wind Gust: 9 Km/h
loader-image
Villingen, DE
10:45, 28 Febbraio 2024
temperature icon 4°C
cielo coperto
Humidity 84 %
Wind Gust: 10 Km/h